Musei Capitolini

menú facilitado

salto a:
contenido. búsqueda, sección. idiomas, menú. utilidad, menú. principal, menú. camino, menú. pie, menú.

Página Inicial > Didáctica para las... > Visite didattiche gratuite per tutte le scuole di ogni ordine e...
20/10/2009 - 15/06/2010

Visite didattiche gratuite per tutte le scuole di ogni ordine e grado ai Musei Capitolini

Tipología: Visita didáctica

Nella suggestiva cornice del colle capitolino, cuore della città antica, il percorso di visita si propone di raccontare la storia del Campidoglio dall’epoca arcaica al Rinascimento e la storia del museo nei diversi allestimenti, sottolineando lo stretto legame del museo con il territorio e la città.

La visita ha inizio nel Cortile di Palazzo dei Conservatori, con una breve storia dei palazzi e della piazza del Campidoglio. Salendo lo Scalone che porta all’Appartamento dei Conservatori, è prevista una breve sosta al primo ripiano per illustrare i quattro grandi rilievi storici lì murati. Si giunge così alla Sala degli Orazi e Curiazi, dove si spiegano la destinazione d’uso della sala e i cicli pittorici del Cavalier D’Arpino. La visita prosegue nella Sala dei Trionfi, dove si possono ammirare due bronzi della donazione originaria, lo Spinario e il Camillus, e il celebre Bruto Capitolino. Si passa poi nella Sala della Lupa, dove si racconta la storia della Lupa Capitolina e si accenna al recente dibattito sulla cronologia dell’opera. Attraverso le Sale Castellani si raggiunge la galleria degli Horti Lamiani, dove si spiega il significato degli horti di epoca romana e l’acquisizione dei reperti con gli scavi di Roma Capitale. Davanti al busto di Commodo e alla Venere Esquilina si parla della loro provenienza e delle proposte di identificazione. Si giunge così all’Esedra di Marco Aurelio dove, dopo un accenno al nuovo padiglione di Aymonino, si illustrano i grandi bronzi del Campidoglio: Costantino, Marco Aurelio ed Ercole. Si scende poi per osservare da vicino le imponenti fondazioni del Tempio di Giove Capitolino, il plastico e i pannelli con le ricostruzioni del colle. Si torna verso lo Scalone, dove si scende per proseguire la visita nella Galleria sotterranea di congiunzione: qui nel 2005 è stato inaugurato il nuovo allestimento di iscrizioni antiche pertinenti alla prestigiosa collezioe epigrafica dei Musei Capitolini. Si passa poi per il Tabularium, di cui si racconta la storia, per arrivare all’affaccio panoramico sulla valle del Foro Romano. Proseguendo lungo la Galleria Lapidaria si sale così al Palazzo Nuovo, e qui si entra nella Sala delle Colombe per illustrare il celebre mosaico. Il percorso prosegue verso il Gabinetto della Venere, dove si può fare il confronto iconografico tra la Venere Capitolina e quella Esquilina. Si attraversano la Sala degli Imperatori, il Salone e la Sala del Fauno per raggiungere la Sala del Gladiatore, ultima tappa del percorso: qui si illustra il Galata Capitolino, spiegando la sua provenienza dagli Horti di Cesare, l’incertezza della datazione e le allusioni propagandistiche della committenza. La visita termina con un riassunto dei punti salienti della visita. Prima di congedarsi dal gruppo, lo si accompagna nuovamente alla Galleria Lapidaria, attraverso cui si torna al Cortile di Palazzo dei Conservatori. Qui saranno indicati il guardaroba e il bookshop vicino l’uscita.

Información

Donde
Musei Capitolini
Entrada iniciativa

gratuito

Informaciones

tel. 06 42888888 dal lunedì al venerdì 9.00-18.00 e sabato 9.00-13.00

Reservación obligatoria
Otras informaciones

Le visite didattiche dalle materne alle superiori sono curate per fasce d’età.

Correo Electrónico

de nuevo a menú facilitado.